giovedì, marzo 08, 2007

Una nuova religione

Non avrai altro dio al di fuori del Larmando
Larmando è il tuo dio e carcupino il suo profeta

Larmando viene evocato pronunciando il suo nome. Ovviamente il pronunciarlo è già di per sè atto sacrilego, per questo quando lui appare è sempre adombrato, scuro in volto.
Poi si siede presso il trono di bambù e dopo meditazioni telefoniche e attività di stesura testi sacri si lancia nelle profezie, maledizioni e oracoli propriamente detti.
Generalmente condanna a morte un paio di amici alla settimana, controlla la politica interna del suo regno (Cusan Milanìn), i dettagli delle feste in suo onore e le pratiche per l'edificazione dei suoi templi. Poi riceve i dignitari della sua corte, i gran rappresentanti della sua religione quando, in uno sfarzo di graffette e fotocopie, si innalza in tutta la sua maestà divina e con gli occhi a fessura carichi di odio pronuncia l'anatema:
Chi Chi Chi ha parcheggiato al mio postoooo?

3 commenti:

Dekus ha detto...

"Larmando non è uno e trino, ma uno e Quattrino"

Dekus ha detto...

Un giorno Larmando camminava fra le auto della conchiglia parcheggio, con un suo gesto un passaggio fra e lamiere si aprì, giunto che fu davanti al suo tempio si accorse che una panda brucava triste sul sacro terreno, senza verbo proferire ma bofficchiando sordamente le si avvicino e con le mani le impose il sacro sigillo sul posteriore. Da quel momento mai più panda fu vista a brucare sul sacro terreno.

Dekus ha detto...

- Funziona la posta?
- No!
- Non era una domanda...Funziona la posta!
- Si si certo....