martedì, luglio 01, 2008

Scusa se ti chiamo Ufficio

anche Larmando deve preparare gli scatoloni....



Si incomincia ad accatastare l'archivio Shell (secondo l'uso Bergamasco)

Allora eccoci al dunque, alla resa dei conti, alla conta prima di giocare a nascondino con un bel pò di amici e colleghi...

l'ufficio di Cusano Milanino ha chiuso. Anzi, l'ho chiuso, visto che con le mie anemiche braccine (e con l'aiuto del grande Paolo) ho smontato archivi, accatastato centinaia di faldoni, caricato la mia auto come fosse un carretto cinese, cestinato una mezza tonnellata di fuffa cartacea ovvero ho esaminato e scremato migliaia di cartelle. Grazie al clima caldo e umido ho potuto osservare l'effetto del sudore sulle antiche pagine miniate dal Carlo o dal mitico Larmando. Lui poi, mi ha allietato tutte le ultime ore di trasloco con la sua gregoriana voce, inanellando maledizioni e strali contro la sede pescarese.

Ho lottato fino all'ultimo elastico e all'ultima graffetta con il Papa di Milanino, cercando di salvare dalle sue grinfie quanta più cancelleria possibile. Sono ahimè caduti il portatile Toshiba d'epoca, la bella calcolatrice con stampa su rotolino (com'è che piace così tanto agli over 65?), un paio di forbici lunghe grigie, uno scatolone contenente buste, penne, evidenziatori, matite, righelli ("quello verde me lo puoi dare?"), un poster in cornice di vetro, faldoni e scatole raccogli documenti...
E per fortuna che io ero sugli scudi a difendere il territorio.


Alla fine ecco cosa resta del regno del Papa di Milanino

un ultimo sguardo


Caldo, caldo, caldo.... poi finalmente l'oasi di Bonate Sotto, il bell'ufficio fresco di aria condizionata settata su Trondheim, l'arredo moderno, la vicininanza a casa e poi....
ma dove sono le urla del Larmando? Quando arrivano le telefonate di Romani? Ah la verve del vecchio biascicone di Romani.... E Cinzia con il suo internet molesto, dov'è finita? Ah, Babilonia!

Come si fa presto ad abituarsi a questo paradiso di silenzio (a parte Elio in sottofondo...).

1 commento:

Dekus ha detto...

SUPPERCIOFFANE!!!!
larmando disse: "Ovunque tu vada, ovunque tu poserai gli occhi, ricordati che un giorno tutto quello sarà Mio. e con questo ti saluto"