venerdì, febbraio 01, 2008

Ieri al tempio del fumetto di Bologna

Ieri a Bologna, di corsa, dopo una riunione di lavoro, incravattato come un bancario e dolorante nelle scarpe di vernice nera, sono riuscito a passare per Alessandro Srl, un tempio del fumetto italiano, una libreria immensa, dicono la più grande del mondo per i fumetti, con una bella atmosfera da paese dei balocchi, da locale di spogliarelliste, insomma un posto dove perdere la testa, dove sbavare e soprattutto dove ti spillano un sacco di soldi!


Tra le mani, nel giro di 5 minuti, sono caduti una biografia di APaz (vedi sotto) e un volume di Giardino, più sulla fiducia che sapendo bene cosa fosse. Questo giusto per garantirmi i classici. Certo c'era tanto di quel bendidio che avrei dovuto proseguire, ma dovevo ripartire di lì a poco con il treno, per cui sono fuggito dopo meno di 10 minuti. che pena.



Nessun commento: